PITTI IMMAGINE 95°EDIZIONE

Dall’8 al 11 gennaio a Firenze si è svolta la manifestazione Pitti Uomo, un focus alla scoperta dei grandi nomi del fashion design e i progetti più contemporanei.

Uno slancio positivo per l’economia e per il nostro team.

Questo appuntamento dà il via ufficiale agli appuntamenti della moda per il 2019 e coincide con il nostro primo viaggio dell’anno nuovo.

Pitti Uomo rimane una manifestazione sensibile per il resto degli eventi della moda Italiana.

La nostra passione per il design, per la moda per gli eventi e amici che ci aspettavano in loco hanno sicuramente reso piacevole l’esperienza che abbiamo concluso portando con noi l’ENTUSIAMO e la POSTIVITA’ che solo la vera creatività sa regalare.

Escludendo la poca presenza della Cina che ha portato qualche compratore in meno è andata in scena una straordinaria rappresentazione del grande lavoro che le aziende di moda stanno facendo per migliorarsi, dall’ideazione alla progettazione, dalla produzione alla presentazione delle collezioni.

Pitti Uomo, con più di 1230 espositori ha animato la Fortezza Basso e le vie di Firenze, con numerosi party, mostre e cocktail in location esclusive per un risultato di grande impatto, alla moda ricercato e non banale.

Il salone fiorentino è L’esposizione alla scoperta delle proposte menswear e lifestyle di inediti brand mix, dello stile classico italiano tra designer e imprenditori di punta.

Il tema del 2019 è “The Pitti Box”.

Un viaggio sensoriale attraverso delle surprise box, contenitori di novità da scoprire condividere.

Scatole a misura d’uomo con funzioni precise, l’INFINITY BOX esperienza energetico emotiva con video artist, SHOW BOX concepita per i talk, la SILENCE BOX per uno switch -off durante la giornata e la RECHARGE BOX concepita per rilassarsi ci hanno portato a Pitti e nei suoi padiglioni.

Il racconto del bisogno di etichettare, riordinare e classificare.

Un’urgenza quotidiana indotta dalla grande quantità di messaggi a cui siamo sottoposti.

Il visitatore è stato guidato dallo slogan “Are you in or out of the box?”

In the Box , parla  un linguaggio che si modifica in continuazione.

Rappresenta il fashion sistem spopola nei social e rappresenta l’individualismo dell’era moderna.

In contrasto la sezione out of the box, con le dieci fotografie dell’archivio Reda, mette il visitatore di fronte a panoramiche naturali dove il nostro sguardo non può essere rimandato oltre, dove la natura non è più solo ispirazione ma un impegno a responsabilizzarci intorno al tema dell’ecologia.

Anche a Pitti infatti la sostenibilità che in questi anni ha cambiato l l’approccio rendendo le aziende sempre più responsabili nei confronti dell’ambiente e delle persone si è fatta largo con molti progetti eco, green e innovativi.

Il Salone mantiene la sua area ma con un nuovo layout, curato da Sergio Colantuoni.

Un grande labirinto panoramico composto da vie da percorrere con l’aiuto di una mappa.

Il PERCORSO SI DIVIDE IN 12 SETTORI come futuro maschile, unconvetional ,urban panorama.

Al Padiglione Centrale i marchi del classico dall’eyewear alle calzature e borse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *